• Antibes sulla costa Azzurra

Antibes sulla Costa Azzurra: spiagge e lusso sul mare di Francia

Antibes sulla Costa Azzurra: spiagge e lusso sul mare di Francia

Antibes sulla Costa Azzurra racchiude in sé tutte le caratteristiche che si sognano quando si pensa ad una vacanza perfetta: lunghe giornate piene di sole, lunghe spiagge sabbiose e un ambiente vivace. Dove il divertimento è garantito. E scusate se è poco. Piazzata nel cuore della leggendaria Costa Azzurra, tra Nizza e Cannes, Antibes offre 23 chilometri di costa affacciata sul Mediterraneo. Ci sono anche più di una dozzina di spiagge pubbliche sul Cap d’Antibes e  Juan-les-Pins, ed entrambe le aree sono considerate parte della comunità di Antibes. Il contesto naturale, reso particolare dalla cornice dei pini e le splendide viste sul mare, ha ispirato i pittori impressionisti e ancora, comprensibilmente, attrae celebrità e chi ama la dolce vita.

Antibes sulla costa Azzurra

D’altra parte la penisola di Cap d’Antibes è famosa per le sue ville esclusive, il clima mite e una vegetazione fiorente e non a caso Antibes può contare, per garantirsi il proprio benessere, anche su un’importante industria florovivaistica che da vita a distese di rose, garofani e altri petali colorati. Il bello di Antibes in Costa Azzurra è che oltre all’attrattiva tutto sommato scontata del sole e delle spiagge può vantare anche un ricco patrimonio culturale e una storia che parte da lontano: il castello fortificato medioevale che si trova nella Città Vecchia è stato a lungo dimora di un vescovo e pure una residenza di vacanze della famiglia Grimaldi.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Antibes sulla Costa Azzurra: la città vecchia

Benedetto da una bellissima posizione sul Baie des Anges, il centro storico di Antibes è un luogo invitante che spinge chiunque a rallentare il ritmo e dedicarsi al piacere di vagare senza fretta. Le strette strade tortuose cn fondo acciottolato sono una infilata di boutique, negozi di alimentari che gratificano i gourmet, caffetterie e ristoranti. Ma c’è dell’altro: con le sue vedute sul mare, i vecchi edifici in pietra che nascondono fontane e i vicoli trasformati in una tavolozza dall’esuberanza di una bougainville, la vecchia Antibes ha il carattere tipico di una città mediterranea che molto ha vissuto. E che ben conosce le regole del mondo. Questo quartiere medievale è particolarmente vivace nei giorni di mercato quando i venditori arrivano a vendere frutta, verdura e fiori freschi e una buona scelta di altri prodotti artigianali che arrivano anche dalla Provenza. Poi, dopo la doverosa pausa per lo shopping e dopo avere sostato a godere gli scorci più suggestivi non resta che andare a camminare vicino alle mura. Il mare sarà davanti a voi: e non c’è modo migliore di questo per apprezzare Antibes in Costa Azzurra.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Antibes sulla Costa Azzurra: lungo la penisola

Ma è inutile negarlo: la gran parte delle persone vengono ad Antibes in Costa Azzurra cercando il relax della vita da spiaggia. E uno dei luoghi più celebri è la penisola appunto di Cap d’Antibes che con la costa di Juan les Pins si estende tra Cannes e il paese antico. Il nome di Juan-les-Pins dice tutto: da una parte c’è il mare, dall’altro il verde dei pini. Il resto è fatto dagli stabilimenti balneari, alberghi spesso di gran lusso e spazi per il relax. Qui si trova una infilata di spiagge dove dedicarsi ai bagni e al sole: ci sono dalle piccole calette a quelle più grandi e molto attrezzate, con alle spalle un lungomare cadenzato di ristoranti e ci sono tutti i servizi che potrete desiderare, dai bar ai noleggi.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Dopo un tuffo e un bagno di sole si può tornare ad esplorare cosa altro offra Antibes sulla Costa Azzurra: una delle cose da non perdere è il museo Picasso ospitato nel castello Grimaldi, un imponente palazzo con vista sul mare.
Il castello è stato una residenza importante durante l’epoca medievale come si nota viste dalla presenza delle tipiche torri merlate. Il museo offre una visione unica sul lavoro prodotto di Picasso durante il lungo periodo in cui ha vissuto in Costa Azzurra. Per farlo l’esposizione contestualizza le opere nel momento storico e della vita del grande artista ma offre anche un piacevole assaggio dell’opera di altri artisti con una vasta collezione di arte contemporanea tra cui opere di Nicolas de Staël, Hans Hartung, Anna-Eva Bergman e Joan Miró.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Antibes sulla Costa Azzurra: a passeggio tra i fiori

Ancora una volta la nostra guida di Antibes sulla Costa Azzurra vi suggerisce per un attimo di lasciare l’ozio in spiaggia. Ma il mare non sarà comunque mai lontano. Per scoprirlo si può percorrere il cosiddetto Chemin des Douaniers, una passeggiata lungo la costa di cinque chilometri che offre ai visitatori un modo piacevole per ammirare il mutare del paesaggio. Partendo dai bastioni della Città Vecchia, il sentiero conduce ad una piccola baia e poi segue le mura che circondano i parchi delle ville private. Il percorso si snoda intorno al promontorio roccioso lungo piccole insenature e continua fino alla punta di Cap d’Antibes presso la Villa Eilenroc. Lungo tutto il tragitto non dimenticate di sostare a godere i colori e i profumi che filtrano dai giardini pieni di sole e fiori.

Poi, se siete romantici non dimenticate una doverosa sosta al Musée Peynet che racchiude una completa collezione di sculture, disegni e fumetti dell’autore degli innamorati. Fondato nel 1995, il museo è dedicato al lavoro del grande disegnatore e ripercorre la sua carriera di quasi 60 anni ma ospita anche mostre temporanee dedicate alle opere di altri disegnatori.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Proseguendo il viaggio alla scoperta di Antibes sulla Costa Azzurra si arriva per forza al Fort Carré, posto sulla penisola di Saint-Roch, su una roccia a 26 metri sul livello del mare e con una vista panoramica a 360 gradi. Costruito dal re Enrico II di Francia nella seconda metà del XVI secolo, questa fortezza era stata pensata come punto di controllo e protezione per Antibes, ultimo porto francese prima del confine con Nizza. Il forte è circondato da quattro ettari di parco che racchiudono colorati esempi della flora mediterranea. A sud del forte si trova il porto di Vauban dove si trovava anche il cantiere navale Bastion celebre per avere costruito la nave del capitano Cousteau, il Calypso. Sebbene il cantiere si sia stato chiuso nel 1985 ora ospita la  scultura Nomade che raffigura un uomo che fissa il mare ed è opera dell’artista catalano Jaume Plensa.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Antibes sulla Costa Azzurra: monumenti e spiagge

Infine, un’ultima tappa nella nostra visita ad Antibes sulla Costa Azzurra alla Cattedrale di Notre-Dame. Questa è la più grande chiesa di Antibes e con la sua gradevole facciata rosa rappresenta l’architettura barocca provenzale. La chiesa è nel cuore della Città Vecchia e sono da notare le porte scolpite da Jacques Dolle nel XVIII secolo. All’interno non si deve perdere il dipinto cinquecentesco della Vergine di  Louis Bréa.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

Ma ora per concludere il nostro viaggio a Antibes sulla Costa Azzura è il momento di tornare in spiaggia. Già ma quale? Perché c’è l’imbarazzo della scelta. Sicuramente una buona scelta è la Plage de la Gravette, una tra le più ampie della zona tra le spiagge pubbliche e che permette di trovare spazio almeno non nei periodi di altissima stagione. Si trova a poca distanza dal centro storico così come anche la Plage de Ponteil che è racchiusa tra i bastioni della vecchia Antibes e il capo omonimo. Poco distante è piacevole la stretta spiaggia di Plage de la Salis mentre durante l’estate è assai difficile poter godere liberamente della Plage de la Garoupe.
Sul versante occidentale di Cap d’Antibes si trova la piccola spiaggia sabbiosa di Plage des Ondes che si apre su una cala tranquilla protetta dai venti da entrambi i lati. Infine ricordate di visitare la Plage du Fort Carré: è una grande spiaggia di ghiaia ad est di Antibes che corre fino alla stazione ferroviaria di Biot. Dispone di un comodo parcheggio gratuito e docce in spiaggia.

Antibes-sulla-Costa-Azzurra

isola di Milos

L'isola di Milos nelle Cicladi: un tuffo nel mare della Venere

isola di Kimolos nelle Cicladi

L'isola di Kimolos nelle Cicladi: spiagge e tranquillità

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora i salumi italiani, il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!