• Midtown e Uptown a New York

Midtown e Uptown a New York: cosa vedere tra musei e teatri

Midtown e Uptown a New York: cosa vedere tra musei e teatri

New York in fondo la conosciamo tutti. E questo grazie ai film. Ecco, proprio grazie a film e telefilm se pensiamo alla Grande Mela finiamo per pensare alla zona di Midtown di Manhattan. Questa è la zona delle sigle delle pellicole più famose, questa è l’area dell’Empire State Building, il posto delle file di taxi gialli e delle formichine con la cravatta e il bicchiere di Sturbucks  che corrono verso le fermate della metro. Questa è la zona dei grattacieli ma anche, salendo verso nord, di Central Park e dei palazzi del lusso più sfrenato della zona dell’Upper East Side. Uno dei quartieri più chic di New York. E quindi del mondo. Ecco allora la guida di Midtown e Uptown a New York. Il volto noto della città che sempre ci regala qualcosa da scoprire.

Midtwon e Uptown a New York

Scopriamo Midtown e Uptown a New York: ecco Chelsea e il Meatpacking District

Questa è la zona di New York ideale per chi cerca gallerie d’arte, vita notturna, per capire quale sia la meraviglia chiamata Highline ma anche per coloro che cercano ambienti gay friendly. Questo quartiere occupa, per capirci, la zona ovest della sesta strada dalla 14esima alla 30esima.

Il quartiere di Chelsea di Manhattan, tra Midtown e Uptown a New York, è oggi quello che Soho ha rappresentato 10 anni fa o se preferite quello che è stato il Greenwich Village, più a sud a Downtown,  una ventina di anni fa. Le principali gallerie che creano le tendenze dell’arte globale si sono trasferite qui, così come una buona parte della popolazione gay del Greenwich Village ha deciso di salire verso queste strade. Questo rende il quartiere una zona con una vivace scena culturale con molti bar e club (le discoteche si trovano soprattutto tra la Decima e l’Undicesima). Il cosiddetto Meatpacking District, che prende il nome dal fatto che una volta ospitava una serie di mattatoi, è diventato a sua volta una destinazione per la vita notturna estremamente popolare ma non solo visto che sono spuntati molti negozi di super tendenza che attirano i fashion victims. Insomma, questa è una delle zone da non perdere se pensate che New York, o il suo centro, almeno, siano una specie di Disneyland per adulti piena di locali notturni, bar e ristoranti. In parte è vero perché le leggi locali mettono paletti rigidi allo sviluppo di una movida vera e proprio intorno a chiese e scuole. In questa parte della città sono più rare e quindi la dolce vita prospera. In più c’è un’ultima ragione per venire qui: l’Highline Park, una meraviglia di bonifica urbana. Ma questo meriterebbe un capitolo a parte.

Midtwon e Uptown a New York

Midtown e Uptown a New York: andiamo al Flatiron District e Gramercy Park

Volete ristoranti eleganti e architettura iconica? Allora scegliete questa zona. Che per quanto riguarda Gramercy Park va da Park Avenue South a Second Avenue mentre il Flatiron District si trova a sud della 23esima strada fino alla 14esima, tra Broadway e Sixth Avenue. Gramercy, per capirci, è un quadrato ricco e snob in pieno centro a Manhattan, una zona esclusiva e ricercata, con lussuosi appartamenti che si affacciano sull’unico parco privato di New York: il Gramercy Park. Si tratta di un vero gioiello di pace e verde nel cuore della metropoli. E quando si parla di esclusività non si scherza: solo i residenti hanno la chiave per entrare. Va da sè che anche i negozi, i bar e ristoranti della zona sono all’altezza del livello di chi abita qui: raffinati, esclusivi e molto costosi.

Midtwon e Uptown a New York

A una delle estremità del quartiere di Gramercy si trova invece Union Square: una piazza molto bella e vivace con un piccolo parco al centro dove potete incontrare artisti di strada o assistere a piccoli eventi. Si svolge qui anche un mercato di frutta e altri prodotti freschi ma ci sono un paio di buoni indirizzi anche per lo shopping di tecnologia ed elettronica. Non è un caso: in questa parte della città, tra Midtwon e Uptown a New York, sono nati intorno al 1850 i primi grandi magazzini e questo fu in passato anche uno dei poli per il teatro in città, in particolare intorno a Union Square. Ora parte di quella eredità è tornata: e ci sono diversi interessanti indirizzi per il panorama teatrale Off-Broadway e per ascoltare musica.

Midtown e Uptown a New York

Midtown e Uptown a New York Times Square e Midtown West

E’ probabilmente una delle zone più famose di New York. E non a caso: qui si trova Times Square, dove si svolge la festa di Capodanno, ma qui intorno ci sono anche i teatri più famosi e salendo verso nord si trovano alcuni dei grandi musei e degli edifici che tutti conoscono come il Rockefeller Center o il grande magazzino Macy’s. Di conseguenza l’unica cosa che manca è la pace e il silenzio. La zona di cui stiamo parlando va dalla 34th Street alla 59th Street a ovest della Fifth Avenue e fino al fiume Hudson e a sua volta si suddivide in parecchie micro aree: quella del Madison Square Garden, il Garment District, quella del Rockefeller Center, il Theatre District e, al centro di tutto, Times Square. È l’area a cui la gente pensa quando immagina un bozzetto di New York e il motivo per cui così tanti visitatori dicono con un sorrisetto “Beh, è un bel posto da visitare, ma non potrei mai vivere lì.” Ci mancherebbe altro: questo è un settore perennemente affollato e rumoroso e per molti aspetti, appunto, invivibile. Infatti non è certo una delle zone dove vivono in tanti tra i newyorkesi anche perché le abitazioni residenziali sono un numero ridotto ed è più facile trovare hotel e altri palazzi di uffici.

Midtown e Uptown a New York

Proseguendo il nostro viaggio tra Midtown e Uptown a New York arriviamo a Midtown East e Murray Hill, la zona celebre perché qui si trova il palazzo delle Nazioni Unite ma anche splendidi esempi di grande architettura e bei negozi visto che questo è da sempre una zona con una forte vocazione commerciale. Cioè, una zona dove i soldi non mancano. La conseguenza è che di giorno c’è una folla perenne che commercia e si affanna ma di notte tende ad essere molto più tranquilla visto che dalla Grand Station, la celebre stazione, tanti partono ogni sera per tornare in altre zone come Brooklyn o negli altri distretti . In compenso dopo il buio molti vengono per mangiare aragosta. Da qui poi parte una delle passeggiate più celebri della città: quella per vedere le vetrine della Quinta. I marchi più famosi sono tutti qui e basterebbe solo una citazione per capire di cosa stiamo parlando: Colazione da Tiffany. E l’anima della Grande Mela è intorno a voi. Questo perché dagli anni ’50, Madison, Park e Lexington Avenues iniziarono a vedere spuntare i grattacieli e presto rivaleggiarono con l’area di Wall Street per la presenza di uffici a due passi dal cielo. In alto il business, in basso le griffe, Intorno tutto il resto come ad esempio la Cattedrale di San Patrizio.

Midtown e Uptown a New York

Infine salendo ancora arriviamo alla ultima parte del nostro percorso tra Midtown e Uptown a New York. In particolare quella parte che viene chiamata Upper West Side è il quadrilatero che attira chi ama l’arte e il verde: qui sono concentrati l’American Museum of Natural History e la New York Historical Society ma anchhe il grande polmone verde di Central Park visto che il quartiere inizia con la 59th Street e comprende tutto ciò che si trova a ovest di Central Park. Ora è una zona benestante dove si trovano negozi di buon livello (anche se non quelli delle griffe più esclusive) e dove i marciapiedi pullulano di passeggini. È una zona popolare per le famiglie ma è sempre stato così. Un tempo l’Upper West Side, aveva la reputazione di essere un focolaio intellettuale, un luogo in cui i newyorkesi sensibili ai temi sociali e impegnati in politica organizzavano sit in e manifestazioni di protesta. Non più. Ma è ancora un posto estremamente piacevole da visitare per concedersi un po’ di relax e qualche acquisto e volendo una visita al Time Warner Center. Il menu nei suoi spazi per mangiare ha prezzi impressionanti.

Midtown e Uptown a New York

Midtown e Uptown a New York; l’Upper East Side dei ricchi

L’ultima tappa è infine quella nell’Upper East Side che tra Central Park e i suoi palazzi abitati dai soliti noti è un enclave di ricchezza. E ancora altra ricchezza. Quello che infatti pochi sanno è che 10021, il codice postale del quartiere, è quello che racchiude le  massime ricchezze  del mondo. In particolare i veri padroni dei tesori si trovano in quelle case affacciate tra 61ª alla 80° strada, il bosco verticale conosciuto come il “Millionaires Mile“, il terreno di caccia e di sfoggio dell’alta società newyorkese: qui ci sono gli appartamenti milionari di magnati della Borsa e del commercio e le e le loro case piene di marmi e opere d’arte sono il sogno proibito di chi ama l’architettura.

Midtown e Uptown a New York

Anche i musei giocano anche un ruolo chiave nel rendere questa parte di Midtown e Uptown a New York una zona speciale in una città speciale. Qui si trova la maggiore concentrazione di musei di livello mondiale. Quanto serve per vederli? Le guide dicono almeno un giorno per ognuno. In realtà il tempo potrebbe dilatarsi all’infinito. Ma tra Metropolitan, Guggenheim e gli altri qui c’è un catalogo completo di storia dell’arte. Così come a Midtown e Uptown a New York c’è un condensato unico della Grande Mela. Ogni spicchio di questa città è un mondo. E il mondo non sarebbe uguale senza New York.

Arco di Trionfo di Parigi

Arco di Trionfo di Parigi: cosa vedere, sapere e come arrivare

vedere in grecia

Cosa vedere in Grecia: viaggio da Atene al Peloponneso alle isole

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!