• Le spiagge dell’isola di Naxos:

Le più belle spiagge dell’isola di Naxos nelle Cicladi

Le più belle spiagge dell’isola di Naxos nelle Cicladi

E’ grande, ha mare trasparente e un litorale amichevole, dove il blu degrada lentamente. E non a caso i turisti la amano tanto. E’ Naxos, la più grande delle Cicladi, l’isola del mito (qui sarebbero cresciuti Zeus e Dioniso) e delle lunghe spiagge. Qui si trovano grandissime distese di sabbia con la primo posto Plaka, la più lunga, affacciata sul lato occidentale dell’isola dove si susseguono distese di battigia quasi caraibica ma anche, per chi lo desidera, piene di vita e di spazi ricettivi. Altre belle spiagge dell’isola di Naxos sono quelle di Agios Prokopios, Agia Anna, Orkos e Mikri Vigla; in generale si può dire che il lato occidentale è la parte più sviluppata con arenili comodi e sempre affascinanti mentre la costa orientale è più selvaggia, con baie spesso battute dal vento.

Le spiagge dell’isola di Naxos:

Le spiagge dell’isola di Naxos: partiamo da Aghia Ana e Plaka

La spiaggia di Agia Anna si trova a circa sette chilometri dal capoluogo. In realtà qui si trova una lunga serie di spiagge che si susseguono una dopo l’altra, interrotte solo da un piccolo porto di pesca e da alcune formazioni rocciose. Alcune parti della spiaggia sono organizzate mentre altri tratti sono perfetti per chi cerca più tranquillità ma in tutti i casi le acque turchesi formano, con la morbida sabbia dorata, il classico quadro che sogniamo ogni volta che pensiamo ai litorali greci. La spiaggia di Agia Anna può essere raggiunta in autobus e il villaggio sorto sulla riva offre numerosi hotel, camere in affitto e una ampia scelta di taverne e bar aperti anche alla sera. Proseguendo sulla stessa costa si arriva a Plaka, una delle aree più belle e la più lunga tra le spiagge dell’isola di Naxos. Anche qui si trova una piacevole sabbia chiara e solo ogni tanto sporgono pietroni piatti che poi svaniscono nell’acqua azzurra. All’inizio della spiaggia si possono trovare lettini e ombrelloni ma per fortuna basta proseguire un po’ per godere della bellezza della natura senza troppe strutture. Alcuni alberghi, ristoranti e caffetterie si trovano dietro le dune sabbiose alle spalle della spiaggia.

Le spiagge dell’isola di Naxos:

Agios Prokopios è un altro luogo molto amato dai turisti e il motivo è facile da capire: si trova a soli cinque chilometri dal capoluogo ed è molto bella, anche per gli standard alti delle spiagge dell’isola di Naxos. La lunga striscia di sabbia si allunga per oltre un chilometro, l’acqua è calma e trasparente ed è protetta dai venti che arrivano da nord. Una parte della spiaggia è organizzata e offre lettini, ombrelloni e la possibilità di noleggiare attrezzature sportive come canoe mentre l’altra parte è lasciata alla sua bellezza naturale, per fortuna incontaminata. Bastano poi pochi passi per arrivare alle dune sabbiose che sorgono all’interno e poco lontano si è sviluppato un piccolo villaggio con diversi hotel, ristoranti e bar che si può raggiungere anche con il bus, comodamente.

Le spiagge dell’isola di Naxos:

 Le spiagge dell’isola di Naxos: le baie per il surf

Anche la spiaggia di Mikri Vigla è un luogo ricco di fascino grazie alla sua particolare conformazione. Si trova a circa 18 km dal capoluogo ed, in pratica, è formata da due strisce di sabbia separate dall’improvviso sollevarsi di una collina. Sono vicine: ma sono molto diverse. Quella più a nord è molto bella, con acqua turchese e sabbia dorata ma questa bellezza è da condividere con il meltemi, il vento del nord. Il risultato è che qui arrivano a frotte gli appassionati di windsurf e kite che trovano anche centri specializzati per il noleggio di tavole. Quella più a sud, invece, è protetta dal vento ed è quindi preferita dai più pigri e dalle famiglie che possono contare anche su due taverne e alcune sistemazioni a poca distanza. Tra i posti dove mangiare la taverna Kontos è un indirizzo che non delude mai. Una estremità di questa spiaggia è chiamata anche Sahara: voi non curatevi del nome e ricordate che l’angolo estremo della spiaggia è sempre protetto dal vento ed è il posto giusto dove fare snorkeling.

Vagando tra le spiagge dell’isola di Naxos, proseguendo oltre Plaka, si arriva a Orkos. Qui non ci troviamo davanti ad una lunga distesa placida ma piuttosto a una serie di calette che si susseguono con un fascino reso particolare dal contrasto tra l’acqua azzurra e il colore rosso delle colline alle spalle della sabbia. Alle spalle della spiaggia si spalancano i campi più o meno coltivati dove ragliano gli asini e dove durante il giorno il sole martella. E’ insomma una spiaggia abbastanza isolata, tranquilla, senza lettini o ombrelloni anche se poi basta spostarsi di non troppo per tornare a Mikri Vigla che offre infrastrutture per i turisti. Il fatto che qui spesso tiri abbastanza vento la rende un posto adatto anche a chi ama il windsurf.

Le spiagge dell’isola di Naxos:

Le spiagge dell’isola di Naxos: via dalla folla ad Aliko

Aliko è una spiaggia molto bella, sul lato sud-occidentale dell’isola, a oltre quindici chilometri dal capoluogo. Per arrivare passate oltre Kastraki e Glyfada e alla fine ci si trova in una zona tranquilla, lontana dalle località più affollate dell’isola. Questa zona colpisce per la presenza di piccole baie con morbida sabbia bianca e acqua cristallina mentre l’ombra è garantita dagli alberi di tamerici che sostituiscono per fortuna gli ombrelloni (che qui non ci sono). Sopra la spiaggia di Aliko, c’è un bosco di cedri che arrivano sino alle dune di sabbia e quest’unione forma un paesaggio esotico che non ci si aspetta. Per arrivare sino a qui c’è un bus che parte dal porto di Naxos sei volte al giorno in alta stagione.

Se invece cercate ombrelloni e servizi come bar e taverne potrete raggiungere Pyrgaki che unisce i servizi turistici ad una bella sabbia chiara. Si trova a sud di Chora, a circa 18 chilometri e spesso è colpita dal vento: questo rende più sopportabile il caldo e attira gli appassionati di windsurf. Intorno ci sono poi macchie di alberi molto suggestive e l’acqua è bassa e piacevole anche per i bambini. I più piccoli saranno contenti anche ad Agiassos, la più lontana tra le spiagge dell’isola di Naxos. Si trova a oltre 21 chilometri dal capoluogo è è contornata da colline verdi che la proteggono dal vento specchiandosi poi nell’acqua trasparente. Il contesto naturale tranquillo
e le taverne che propongono buoni piatti tradizionali rendono Agiassos un posto incantevole da visitare. Sono presenti pochissimi alloggi lungo questa lunga baia, che è anche un luogo ideale per lo snorkeling grazie alla grande visibilità in acqua.

Le spiagge dell’isola di Naxos:

Infine, la nostra guida alle spiagge dell’isola di Naxos ci porta a Laguna. Il nome non è casuale : la forma tondeggiante ricorda, appunto, una laguna e il fondo dell’acqua è molto basso: solo un metro di profondità. Ma tutto questo, unito alla insistenza del meltemi, lo rende un posto perfetto per il windsurf e il kitesurf e uno spazio perfetto anche per i principianti che grazie ad un reef che separa la laguna in due parti offre onde belle per i salti. Nella zona ci sono alcuni centri per il noleggio e per imparare e l’altro vantaggio è che Laguna si trova a soli 5 minuti a piedi dalla spiaggia di Agios Georgios e a 15 minuti a piedi dal capoluogo.

Come arrivare a Naxos

Grazie alla sua posizione centrale nelle Cicladi, è facile raggiungere  Naxos da Atene e dalle altre isole. Ci sono voli giornalieri e traghetti per Naxos da Atene, mentre ci sono collegamenti con i  traghetti con le vicine isole di Santorini, Mykonos, Paros, Amorgos e Koufonisia.  All’aeroporto di Naxos atterrano voli giornalieri da Atene: il volo dura  35 minuti.

I migliori mercati di Parigi

I migliori mercati di Parigi: gli indirizzi per curiosi e gourmet

viaggio sulle orme di Che Guevara

In viaggio sulle orme di Che Guevara tra Argentina e Bolivia

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora i salumi italiani, il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia una risposta

L'indirizzo email non verrà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!