• spiagge di Barcellona

Le spiagge di Barcellona: Ocata, Barcelloneta e le altre

Le spiagge di Barcellona: Ocata, Barcelloneta e le altre

Barcellona è una delle destinazioni più amate d’Europa. Ed è giusto che sia così perché qui si trovano alcune delle architetture più famose e bizzarre del mondo, perché è  una soleggiata città cosmopolita e vivace, perché offre vita notturna e ottima cucina e perché da qui si può partire per visitare splendidi dintorni nella costa Costa Brava e nella Costa Dorada. E anche perché una passeggiata sulle Ramblas resta sempre un piacere. Ma al di la di tutto questo Barcellona in più offre la possibilità di vivere splendide spiagge senza fatica, a poca distanza dal centro. E quali sono le metropoli che vantano questa fortuna? Ecco allora, senza dimenticare Gaudì, Piccasso e il fascino del Barrio Gotico una guida alle spiagge di Barcellona. Perché è anche facendo un bagno che ci si può innamorare della Catalogna.

spiagge di Barcellona

Le spiagge di Barcellona: Barceloneta

Il nome dice tutto: posta sulla costa del popolare quartiere che porta lo stesso nome, la spiaggia di La Barceloneta è il tratto di sabbia e di mare più movimentato e turistico di Barcellona. Questo è l’aspetto positivo: quello negativo è che anche il tratto di spiaggia più affollato di Barcellona anche se questi assembramenti sono compensati dal divertimento che garantisce e dalla presenza di splendidi ristoranti di pesce. Questo è infatti una zona popolare per la gente del posto per venire a pranzare con frutti di mare freschi e in più si incontra una ampia scelta di chiringuitos, posti senza pretese ma dove è bello concedersi un bicchiere. Se poi siete di quelli che non stanno mai fermi sappiate che in questa spiaggia non si può solo nuotare ma troverete una varietà di occasioni per sperimentare sport acquatici dal windsurf al kite-surf. Insomma, le spiagge di Barcellona sono sempre vivaci ma questa è perfetta se vuoi essere vicino alle principali attrazioni della città e nello stesso tempo goderti il mare.

Le spiagge di Barcellona

Con 400 metri di sabbia bianca e mare azzurro, la spiaggia di Nova Icaria è considerata la più tranquilla di Barcellona ed è molto amata dalle famiglie e da coloro che vogliono rilassarsi al sole. Abbiamo detto tranquilla, non noiosa: questa zona infatti è facile da raggiungere e offre una ampia scelta di ottimi ristoranti e bar, rendendola una destinazione popolare anche tra coloro che alla tintarella abbinano il piacere della gola. In più è decisamente attrezzata anche per coloro che vogliono muoversi con una un’area giochi con campi da pallavolo e per altri sport come è giusto che sia per una spiaggia che si trova a poca distanza dal Parco Olimpico.

Le spiagge di Barcellona

Le spiagge di Barcellona: Ocata

A nord di Barcellona, ad appena mezz’ora di treno dalla città, la spiaggia di Ocata è incontaminata, piatta e tranquilla, con una bellissima sabbia bianca dorata. Molto meno affollata rispetto alle altre spiagge, questo è il luogo adatto per chi cerchi più uno spazio per riflettere e rilassarsi piuttosto che una destinazione dove scatenarsi e trovare vita. Lunga e ampia regala una discreta quantità di privacy – un lusso nella stagione estiva quando spesso occorre guerreggiare per trovare lo spazio per stendere l’asciugamano – ma non si può dire che non abbia le indispensabili comodità che ci vogliono in questa parte di mondo. Ci sono infatti chringuitos che offrono bevande rinfrescanti e qualche locale che cucina pesce fresco. E davvero non si può chiedere di più.

spiagge di Barcellona

Quella di Bogatell è una delle più apprezzate spiagge di Barcellona ed è stata oggetto di una interessante opera di rinnovamento al tempo dell’Olimpiade del 1992. E’ considerata una zona molto tranquilla ed è apprezzata quindi da un pubblico un po’ più maturo: qui i ragazzini sono pochi e ci sono molti adulti che vogliono solo rilassarsi e giocare a beach volley. E’ lunga circa 600 metri ed ha un aspetto curato e piacevole anche grazie alla presenza nelle vicinanze di giardini e zone verdi. Il risultato è che attira gente dai dintorni ma non solo. Per arrivare poi è facile: si trova nel quartiere di Poble Nou ed è servita dai mezzi pubblici anche se molti arrivano qui in bici. Ed infatti il parcheggio per le due ruote è sempre affollato.

Le spiagge di Barcellona

Le spiagge di Barcellona: Mar Bella

Proseguiamo il tour tra le spiagge di Barcellona arrivando nel tratto di costa chiamato Mar Bella: no, non c’entra la località dell’Andalusia dove si trovano alcune delle più belle spiagge del sud della Spagna. Anzi, anche questa è una delle zona che hanno tratto beneficio dai lavori legati alle Olimpiadi del 1992. Molto più tranquillo di La Barceloneta e Sant Sebastia offre forse un po’ meno per quanto riguarda la scelta di bar e ristoranti ma in compenso, è ricca di opportunità per gli sportivi che vogliono dedicarsi alle attività acquatiche: qui windsurf, kayak e tutto ciò che acqua e adrenalina è di casa. Rispetto a Nova Icaria è grande il doppio e quindi c’è un sacco di spazio per prendere il sole e fare sport mentre alle spalle dell’arenile, sul lungomare si danno appuntamento i patiti dei pattini in linea. Insomma, se vuoi prendere il sole vieni qui e noleggia un lettino e fingi di essere un abitante di Barcellona che vuole solo passare un po’ di tempo libero.

Le spiagge di Barcellona

Infine concludiamo la passeggiata tra le spiagge di Barcellona con Sant Sebastia che si trova all’estremità orientale della città. Si estende per oltre un chilometro e questo la rende una delle spiagge più lunghe di Barcellona che attira non solo i turisti ma anche molti residenti amanti della vita all’aria aperta. La spiaggia di Sant Sebastia, molto simile a La Barceloneta, vanta un’atmosfera vivace tutto l’anno ma è ovviamente in estate che esplode. Non mancano campi per diversi sport e le sfide al pallone qui durano delle intere giornate. La sua popolarità si spiega con il fatto che anche che ci sono anche molti locali di ogni genere e quindi si può rimanere in spiaggia dal mattino fino a sera. Tanto che poi diventa quasi un peccato tornare nel centro della città.

Le cose da vedere a Symi

Cosa vedere a Symi, l'isola delle spugne del Dodecaneso

spiagge di Miami

Le spiagge di Miami: le più belle e quelle dei vip

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!