• Courmayeur il rifugio cambia volto

A Courmayeur il rifugio cambia volto: arriva il Super G

A Courmayeur il rifugio cambia volto: arriva il Super G

C’era una volta il rifugio d’alta quota. Poi è arrivato Super G, il primo Mountain Lodge d’Italia, e questo mondo ha subito una rivoluzione. A Courmayeur il rifugio cambia volto. Il concetto è quello di rivoluzionare il banale punto di sosta per un veloce snack sulle piste: Super G è infatti insieme luogo di ritrovo e di intrattenimento per chi vuole godersi la magia della montagna fino in fondo. Coccolati da una struttura di charme posta sulle piste, circondati dal maestoso massiccio del Monte Bianco: ecco perché a Courmayuer il rifugio cambia volto.
Super G nasce nella sua forma attuale nell’ottobre 2013, da una struttura alberghiera che esisteva da tempo a Plan Chécrouit sopra Courmayeur, in uno degli angolo più suggestivi della Valle D’Aosta. La scommessa è quella di trasformare l’immobile per dare vita con uno stile tipicamente italiano ai lodge del Canada: ovvero posti dormire comodamente e dove scoprire menu curati ma stando ai piedi delle piste, con intorno la neve. Ecco perché si può dire che a Courmayuer, il rifugio cambia volto. Poche settimane fa SuperG ha riaperto le sue porte con interni e arredi completamente nuovi : il rifugio punta in alto, con otto stanze (due suites e sei giants rooms) dove gli ospiti possono dedicarsi al proprio benessere in ogni momento della giornata. La location è semplicemente unica al mondo, dotata di spettacolari terrazze per un aperitivo a tu per tu con il Monte Bianco.

Courmayeur il rifugio cambia volto

A Courmayeur il rifugio cambia volto: cubo gourmet e aperitivi

I gourmet possono soddisfare i loro palati sopraffini al raffinato ristorante champagneria; mentre per un break più veloce, ma non meno sfizioso, c’è il bar sandwicheria. Agli ospiti più esigenti sono messi a disposizione numerosi servizi on demand 24 ore su 24, dal personal skier alla baby sitter, passando per l’autista e il personal trainer. Tutto è studiato al dettaglio per permettere al cliente di vivere ogni istante all’insegna del relax e del divertimento, con attività après-ski: e qui si inizia a ballare dal primo pomeriggio ribadendo che a Courmayeur il rifugio cambia volto.

A Courmayeur il rifugio cambia volto: il ristorante champagneria in quota.

Per chi ama la cucina raffinata il ristorante champagneria offre un menu à la carte creativo e raffinato unico perché proposto in quota. Questo sia durante il giorno e soprattutto la sera dove viene organizzata una esperienza culinaria nella nuova “Elite Room” dove ai piatti della tradizione si abbinano proposte particolari anche di mare. La carta dei vini premia le eccellenze italiane ma non solo con una selezione di bollicine italiane e una carta degli champagne. Il vero punto d’incontro fra il Super G e il Monte Bianco sono le terrazze: grandi, accoglienti e sempre esposte al sole, destinate a chi vuole godersi il piacere delle degustazioni e degli aperitivi anche dopo una giornata sugli sci e sulla neve. Infine, e non potrebbe essere altrimenti, una zona sandwicheria, con birre artigianali, cocktail e scelta di panini.

Courmayeur il rifugio cambia volto

A Courmayeur il rifugio cambia volto: dormire nelle suite in quota

Super G, il primo Mountain Lodge d’Italia offre poi una esperienza davvero unica: svegliarsi di fronte al Monte Bianco in otto stanze di cui due “suites” e sei “giants rooms” ispirate ai grandi “scalatori” della storia godendo poi di trattamenti unici come l’area benessere con sauna policromatica, chaise longue, doccia e tisaneria. Insomma, il Super G getta la sfida: a Courmayeur il rifugio cambia volto con il primo e l’unico après-ski in quota di Courmayeur. Si parte alle 14.30 con un dj set in pista di fronte alla montagna e si continua con la voce della vocalist, tra flute di champagne, birra, cocktail e balli in stile Ibiza, a 2000 metri di altezza.

più belle spiagge di Patmos

Grecia, ecco la guida alle più belle spiagge di Patmos

visitare le Everglades

Visitare le Everglades: cosa fare e vedere in un tour nella natura della Florida

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora i salumi italiani, il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!