I villaggi e le più belle città del Galles: viaggio tra castelli, natura e mare

I villaggi e le più belle città del Galles: viaggio tra castelli, natura e mare

Cercate il fascino della saga di Re Artù? Venite da queste parti. Volete un panorama fatto di colline, piccole città e castelli? Il Galles è il posto che fa per voi? Cercate tradizioni millenarie, una lingua incomprensibile ma affascinante e tanto rugby? Cosa aspettate a partire? Si, perché questa piccola nazione, lunga al massimo 200 km, che fa parte del Regno Unito, offre un numero altissimo di cose da vedere. E le i borghi e le città del Galles sono tra queste. Anche se molti le trascurano fermandosi solo a Cardiff o andando a tuffarsi tra le verdi suggestioni del parco nazionale di Snowdonia.

Le città del Galles: da Cardiff a Swansea

Abbiamo parlato di Cardiff, che ovviamente, merita una sosta. Ma prima di partire per le più belle città del Galles, e le meno conosciute, spendiamo due parole anche su Swansea, la seconda città del paese che pur essendo da sempre un insediamento industriale ospita anche monumenti, musei, parchi. Ed è una perfetta porta d’accesso al Galles meridionale.

città del Galles

La città si estende su una ampia baia ed è celebre anche per aver dato i natali al poeta Dylan Thomas. Un buon punto di partenza è la centralissima piazza del Castello da dove andare alla scoperta delle rovine del maniero del XIII secolo e della chiesa di Santa Maria con la famosa scultura del diavolo. Poi, dopo una sosta al Dylan Thomas Center per conoscere la vita del figlio più famoso di Swansea, è doveroso andare verso il mare. Qui si può camminare lungo lo Swansea Prom, un viale di 8 chilometri che corre intorno alla baia  arrivando fino all’architettura normanna del XII secolo del castello di Oystermouth.

Per finire scendete verso il villaggio di pescatori di Mumbles, sul lato ovest della baia di Swansea. Non è certo tra i più celebri villaggi del Galles ma è un posto allegro e piacevole con molti negozi, caffè, pub e ristoranti. Ed è popolare tra gli appassionati di sport acquatici e chi vuole semplicemente godersi il mare.

città-del-Galles

Tra pascoli e colline

Proseguendo il viaggio tra i luoghi da vedere in Galles, lasciandosi alle spalle Cardiff ecco dopo 60 km lo storico villaggio di Tintern. Posto sul fiume Wye nell’area della Wye Valley nel Galles del Sud, colpisce per il panorama di colline, fitte foreste e i pascoli che, insieme, formano uno dei paesaggi più belli che si possano trovare nel Regno Unito. Assolutamente da vedere poi è la Tintern Abbey: anche se a noi è arrivata solo la parte esterna del XII secolo che comunque fa capire la sua importanza e il suo antico splendore.

Per visitarla dedicate qualche momento al centro visite per scoprire la storia dell’abbazia e i suoi legami con la letteratura e l’arte di questa zona dove ci sono molte bellezze. Non perdetevi poi l’area della Wye Valley che segue il fiume Wye per 45 miglia. In auto avrete a disposizioni molti belvedere per scattare foto splendide mentre per chi ama camminare c’è la scelta tra un gran numero di sentieri escursionistici.

città-del-Galles

Il viaggio prosegue: e ogni guida vi ricorderà che per viaggiare tra i villaggi e le città del Galles non occorrono lunghi spostamenti. Ad appena una ora di auto a nord di Tintern, infatti (non lontana dal confine inglese con l’Herefordshire), ecco l’affascinante città di Hay-on-Wye, il posto giusto per respirare appieno l’atmosfera una piccola città del Galles.

Hay-on-Wye, la città dei libri

Molti turisti sono attratti qui da tutto il mondo dallo status  di prima città dei libri del Regno Unito. Qui si trova infatti un numero incredibile di librerie di seconda mano o specializzate in settori particolari grazie al Hay Literary Festival , che si tiene in un periodo di 10 giorni a maggio e giugno a partire dal 1988.

città del Galles

Gli appassionati di libri e gli scrittori si riuniscono qui per partecipare a eventi legati alla letteratura in varie forme. Molti altro sono invece richiamati dal suo festival musicale anche se la vera ricchezza un tempo era data dalla posizione strategica del villaggio che si trova  sul confine settentrionale del parco nazionale di Brecon Beacons. Lo dimostra il castello del XII secolo che sorge proprio al centro del paese.

Ora è piuttosto diroccato ma anche qui, fatto strano,  si trovano negozi e bancarelle di libri.

Una gita in giornata da Cardiff

Per chi faccia base a Cardiff e voglia andare a fare delle piacevoli gite una perfetta destinazione è la cittadina di  Merthyr Tydfil. Si trova a soli 20 minuti a nord della capitale e ha una sua vivacità mai sguaiata con parecchie cose da vedere. Una delle più celebri è il castello di Cyfarthfa, l’ex dimora della famiglia di padroni delle acciaierie della zona. E uno degli edifici più interessanti tra quelli del XIX secolo arrivati integri sino a noi.

Il palazzo spesso ospita eventi e accoglie anche un museo che raccoglie oggetti che raccontano la storia del Galles tanto da essere definito il monumento più imponente dell’epoca del “ferro industriale” nel Galles meridionale. Per proseguire la visita una tappa obbligata è la Brecon Mountain Railway.

citta del Galles

Si trova a circa cinque km dal centro e questa ferrovia a vapore a scartamento ridotto può essere utilizzata per raggiungere il vicino parco nazionale di Brecon Beacons, rendendo Merthyr Tydfil una base eccellente da cui partire per esplorare il parco.

I retaggi dei Romani

Se invece volete scoprire una storia molto più antica nel vostro viaggio tra i paesi e le città del Galles è verso Caernarfon che dovete dirigervi. Questa città reale ospita il castello più famoso del Galles, anche patrimonio  dell’UNESCO ma ha una storia ancora più antica: qui i Romani costruirono il loro insediamento fortificato di Segontium sulla collina. E le fondamenta del forte sono ancora visibili.

Le-città-del-Galles

Ovviamente più maestoso è il castello di Caernarfon costruito da Edoardo I durante la sua conquista di Gwynedd come palazzo reale e fortezza militare. Era al centro di una città murata medievale che in  piccola parte si ritrova  vagando nelle stradine della città. Mentre il lungomare appare elegante e più modernamente ristrutturato.

Pedalare tra i monti e il mare

Volendo pedalare da qui parte una panoramica pista ciclabile che per una quindicina di km costeggia il bordo occidentale delle  montagne di Snowdonia. Scendendo invece  verso sud si ha una bella vista delle montagne Lleyn. Per mangiare e bere una birra la sosta è certamente al Black Boy Inn: è una locanda con ristoro aperta sin dal 1522.

Le-città-del-Galles

Se cercate atmosfera classica mettete tra le vostre mete Pembroke, all’estremità sud-occidentale del Galles. Un tempo capoluogo della contea del Pembrokeshire, è famosa per il suo enorme castello,  costruito nel 1093, che si erge al centro della città e si affaccia sul fiume omonimo. Fu qui che nel XV secolo nacque Enrico Tudor, poi Enrico VII capostipite della dinastia che prese il suo nome.

La fauna selvatica, tra cui lontre e martin pescatori, può essere spesso avvistata lungo le sponde del fiume ma è l’aria che respira che la rende speciale: non a caso la città, con le sue antiche mura e il castello normanno, è stata spesso utilizzata come location per adattamenti televisivi delle opere di Shakespeare ed inoltre è stata lo sfondo del film Il leone d’inverno, con Peter O’Toole e Richard Burton.

Le-città-del-Galles

Un percorso tra i palazzi della storia

Partendo dal castello si può poi seguire il Pembroke Town Trail, un percorso di quasi 10 km che tocca alcune altre attrazioni storiche di quell’area prima di tornare alla Main Street con le sue case in stile Tudor o georgiano dove trovare un locale per magiare il  laverbread: è il  piatto tipico locale a base di bacon, pane, pomodori e alghe scure.

Abbiamo parlato di alghe: fermiamoci sul mare. Per la precisione a Tenby, un’altra città balneare del Galles molto amata e che attira moltissimi turisti in cerca di relax tra la spiaggia e i cottage colorati sul lungomare. E’ il posto perfetto per un selfie. Affacciate sul  porto peschereccio nella baia di Carmarthen, alcune di queste vecchie case a schiera possono anche essere prenotate per soggiornare. Durante il giorno, poi,  si può vagare oltre ciò che resta della città vecchia e le sue antiche mura per arrivare alle rovine del castello che sorse all’inizio del 12° secolo.

Spiagge e relax

Molti dei turisti del Regno Unito vengono qui per godersi le spiagge di Tenby North Beach e Tenby South Beach che sono perfette anche per i giochi dei bambini. Mentre gli adulti amano visitare la Tudor Merchant’s House: era la casa di un mercante dell’epoca di Enrico VIII che proponeva le merci sbarcate nel vicino porto. Proprio vicino al porto si trovano il Museo e la Pinacoteca di Tenby: si tratta del più antico museo indipendente del Galles e un luogo dove di respira la fierezza della sua gente. Non a caso sulla bandiera c’è un drago rosso. E non sembra un drago che ha voglia di scherzare.

Guida di Mont Saint-Michel

Guida di Mont Saint-Michel: cosa vedere, la storia, le maree, l'abbazia

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.

Seguici e rimani sempre aggiornato!