• Viaggio in Giappone

Viaggio in Giappone: le cose da sapere nel paese del Sol Levante

Viaggio in Giappone: le cose da sapere nel paese del Sol Levante

La natura è stata generosa con il Giappone. Dai paesaggi innevati e le sterminate distese di campi di lavanda nell’isola settentrionale di Hokkaido alle spiagge da sogno tropicale e le acque turchesi nelle isole di Okinawa sono una infinità le immagini che rendono unico il Giappone. Anche se poi si finisce per franare nel luogo comune e rifugiarsi nei classici: l’icona del monte Fuji, i fiori di ciliegio in primavera o il rosseggiare degli aceri che cambiano colore in autunno. Ma poi la sorpresa durante un viaggio in Giappone è sempre dietro l’angolo: e negli ultimi anni le piste da sci del Giappone sono ormai una meta anche degli stranieri. E per noi che abbiamo le Alpi è una specie di sfida che lascia senza parole.

Viaggio-in-Giappone---la-modernità

Viaggio in Giappone: tradizione e modernità

Questa la natura. Ma lo sappiamo tutti che un viaggio in Giappone non è solo una esperienza da vivere nel verde e nel sole. Anzi. Questo paese è una grande scoperta anche per quello che riguarda l’aspetto culturale anche perché coniuga perfettamente tradizione e modernità. La tecnologia è il grande amore della popolazione giapponese che tuttavia non rinnega nulla delle antiche tradizioni che si ritrovano nelle abitudini quotidiane ma soprattutto nelle espressioni dell’arte e della cultura alta. Quindi, non è raro vedere per le strade di Tokyo delle geishe avvolte nei loro kimono spettacolari che sfiorano le insegne degli onnipresenti locali di karaoke o monaci che si mescolano ai centauri sulle moto simbolo del made in Japan su due ruote. città che attraversano grandi moto cilindrata. “Cool Japan” è diventato un marchio di fabbrica riconosciuto a livello internazionale che comprende, tra le altre cose, la quintessenza della moderna cultura giapponese: i manga, i fumetti, i film o i videogiochi. Senza dimenticare gli influssi sul cibo. E se oggi in ogni parte del mondo si mangia sushi un motivo ci sarà.

Viaggio in Giappone

Viaggio in Giappone: templi e  grattacieli

Vi basta? Ma se abbiamo appena iniziato il nostro viaggio in Giappone. Camminare per le strade di Tokyo,  di Osaka e di molte altre città nipponiche è una delizia per gli appassionati di architettura d’avanguardia. La città, ma tutto il paese in generale, è uno dei centri per i suoi edifici moderni e frutto di un design estremo dove il vetro e il cemento si fondono perfettamente scalando il cielo. Però, nello stesso tempo, a due passi si trovano i segni concreti della storia e della tradizione con castelli, templi buddisti, santuari Shinto (la religione più praticata in Giappone) costruiti come secoli fa con legno e carta. E intorno la gente affolla le feste tradizionali che sono sempre molto amate e sentite.

Viaggio in Giappone

Anche se il Giappone negli ultimi anni ha risentito (ma non è l’unico, ovviamente) della grande crisi globale e ha un po’ perso il ruolo di locomotiva dell’Oriente il paese è comunque una potenza in molti settori economici e continua ad offrire a che lo viene a visitare una esperienza straordinaria fatta di servizi impeccabili e organizzazione, treni veloci e puntuali come in nessun altro posto al mondo, sorprese e nuove tendenze e, come già ricordato, una gastronomia in cui la preparazione dei piatti sembra tendere più alle arti figurative che alla cura della gola.

Viaggio in Giappone
Quello che ne esce è allora un quadro di apparente perfezione? Non proprio. Il nostro viaggio in Giappone prima ancora di iniziare deve tenere conto che anche qui ci sono problemi. E soprattutto che questo paese ha una lunga storia di catastrofi naturali, in particolare terremoti e tsunami (e non a caso questa parola ora usata in tutto il mondo nasce proprio in Giappone). I casi più recenti tutti li ricordano come il forte terremoto che ha colpito la città portuale di Kobe nel 1995 e il devastante terremoto, seguito dalle onde dello tsunami, che ha devastato il paese nel marzo 2011. Questo sisma si è sviluppato sulla costa nord-est del paese e ha causato il maggior numero di vittime in Giappone dopo la seconda guerra mondiale. Lo tsunami ha danneggiato anche la centrale atomica di Fukushima e questo fatto ha causato gravi conseguenze ambientali per l’intera zona: ancora oggi ci sono circa centomila costrette a vivere in alloggi temporanei a decine di km di distanza mentre sono più di trentamila i km quadrati di terreno contaminati. Che non si sa quando potranno essere bonificati. Tuttavia, la forza e la caparbietà del popolo giapponese ha permesso di affrontare anche questi problemi e il Giappone sta facendo grandi sforzi per attirare i turisti stranieri. Oggi più che mai, è il momento migliore per visitare questo meraviglioso paese.

Viaggio in Giappone

Viaggio in Giappone: il periodo migliore e i trasporti

Il clima in Giappone (tranne che per le zone di Okinawa e Hokkaido) è temperato con quattro stagioni distinte. La primavera è solitamente considerata un periodo ottimo anche perché permette di ammirare i ciliegi in fiore ma ricordate che in questo periodo i giapponesi hanno le ferie. E quindi si rischia di trovare prezzi alti e sistemazioni esaurite. L’autunno (da settembre a novembre) è un periodo ottimo per un viaggio in Giappone visto che le temperature sono piacevoli e la campagna si riveste di colori fantastici. D’inverno può essere molto freddo – soprattutto al nord – mentre d’estate il caldo può essere snervante. E questo spiega il culto locale per l’aria condizionata. Il vantaggio è che si tratta della bassa stagione. Da ricordare invece i periodi di altissima stagione come il Capodanno, la settimana tra la fine di aprile e inizio maggio e quello della festa delle Lanterne alla metà di agosto. Si celebrano gli antenati e per i giapponesi è una cosa seria.

Viaggio in Giappone

Un viaggio in Giappone non sarà mai un problema per quanto riguarda i trasporti: sono ottimi. Ma spesso cari. Tra le varie isole valutate di prendere i voli interni: a volte costano meno dei treni. I treni poi sono celebri: sono veloci, confortevoli ma anche molto costosi. Ci sono piccole linee locali ma anche i mitici shinkansen, i “treni proiettile”, simbolo del Giappone moderno che viaggiano a 270 km/h. Sono di una puntualità esemplare e si possono prendere con il Rail Pass, una sorta di tessera che permette di risparmiare sui trasporti interni dedicata agli stranieri (si compra infatti solo all’estero). Per quanto riguarda l’auto è il mezzo da evitare, soprattutto a Tokyo. Nelle città meglio usare i mezzi pubblici soprattutto visto che e città più grandi hanno la metropolitana. I taxi sono comodi ma, ancora una volta, costosi.

Viaggio in Giappone: qualche consiglio utile

I costumi sociali giapponesi sono molto diversi dai nostri. E probabilmente nel vostro viaggio farete un numero di gaffe infinito. Di cui non vi renderete neppure conto. Per voi starnutire è normale. Per un giapponese una mancanza orribile. Toccare qualcuno parlando un gesto senza importanza: in Giappone non si fa. Ma per capire tutto questo occorrerebbe molto tempo e impegno. Limitiamoci allora ad una cosa base: il rifiuto. I giapponesi non dicono praticamente mai di no. E’ considerato un gesto assai scortese per cui probabilmente diranno di si con poca convinzione. Se voi non capirete potreste insistere e a quel punto passare per un gran maleducato. Ma d’altra parte i giapponesi chiamano gli stranieri Gaijin. Di per sé sarebbe un termine neutro. Ma molti sostengono che la traduzione corretta potrebbe essere “barbari”. Insomma, sforzatevi di comportarvi bene.

Cosa fare a Saint Vincent e Grenadine: i Caraibi da scoprire

L'hotel sospeso nella valle sacra degli Incas

L'hotel sospeso nella valle sacra degli Incas: ecco le Skylodge Adventures Suites

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora i salumi italiani, il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!