• Cosa vedere negli Emirati Arabi

Cosa vedere negli Emirati Arabi: da Dubai ad Abu Dhabi fino a Ras Al-Khaimah

Cosa vedere negli Emirati Arabi: da Dubai ad Abu Dhabi fino a Ras Al-Khaimah

Un secolo fa da queste parti c’erano solo dune di sabbia, fortezze in rovina e villaggi di pescatori di perle. Poi è arrivato il miracolo: da sotto il deserto è sgorgato l’oro nero. E una manciata di territori poveri e senza attrattiva, sparsi sulla punta sud-orientale della penisola arabica, sono diventati uno dei paesi più ricchi al mondo, icona di modernità, miscela stravagante – ma affascinante – di cultura islamica tradizionale e consumismo sfrenato. Tanto che se uno volesse abbozzare una guida di ciò che c’è da vedere negli Emirati Arabi dovrebbe elencare hotel da sogno, grattacieli, paradisi per lo shopping e parecchie stravaganze. Oltre a molti record.

Cosa vedere negli Emirati arabi: il luoghi dei record

Si perché, alimentati in gran parte (ma non esclusivamente) dalla ricchezza petrolifera, gli Emirati Arabi Uniti oggi sembrano inseguire ogni sogno possibile: volete un’isola artificiale che dal cielo sembra una palma? Qui c’è. Volete comprare le squadre di calcio più famose al mondo? Per i miliardari locali è uno sport abituale? O cercate l’edificio più alto del pianeta? Inutile dirlo: è qui.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Questa unione di sette sceicchi, sovrani dei loro piccolo paesi, si è formata quando gli inglesi si sono ritirati dal Golfo nel 1971 e con il tempo il paese si è conquistato una propria caratteristica unica fatta certamente di lusso, spiagge e shopping mall ma anche di innovazione: a differenza di altri stati arabi di questa parte di mondo gli Emirati corteggiano e incoraggiano i turisti in ogni modo, aggiornando costantemente la lista degli eventi e attrazioni per confermare la propria fama di capitale commerciale del mondo.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

I sette emirati:  la regina Dubai

Gli Emirati sono sette: ma i più celebri sono sicuramente Dubai e Abu Dhabi che poi è anche anche la capitale. E la sfida tra le due vicine si gioca a colpi di palazzi sempre più alti. Dubai originariamente era un piccolo insediamento di pescatori che crebbe lentamente come porto sull’antica rotta commerciale tra la Mesopotamia e l’India. Ma poi fu nel 1966 con la scoperta del petrolio che l’emirato si trasformò in un centro internazionale di affari e in una moderna destinazione turistica.

Oggi Dubai è il principale centro commerciale del paese, una città il cui skyline è costantemente aggiornato verso l’alto con sconvolgenti hotel, centri commerciali e strutture sportive. Dubai Creek divide il centro città in due parti: Deira sul lato settentrionale e Bur Dubai a sud. Visitatele entrambe: la lista di cose da vedere negli Emirati si allunga ogni mese.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Le cose da vedere negli Emirati Arabi: la capitale

Abu Dhabi, la capitale degli Emirati è sempre stata più conservatrice della vicina Dubai ma vanta alcune notevoli attrazioni, dalla Grande Moschea di Sheikh Zayed al parco tematico Ferrari World. E in entrambe le destinazioni, c’è la possibilità di approfondire la miscela di cultura islamica e modernità degli Emirati Arabi Uniti, dai souk delle spezie agli ospedali dei falchi. Ad Abu Dhabi poi ultimamente si è puntato anche parecchio sulla cultura con la nascita di bellissimi musei. Ma non pensate ad un luogo dimesso: qui si corre il gran premio più ricco al mondo e infatti la città vanta una sfilza di centri commerciali scintillanti, alberghi e locali notturni che sono uguali a tutto ciò che si trova a Dubai.

Sharjah è la terza più grande città del paese e molte delle attrazioni principali si trovano vicino al sontuoso lungomare che rientra di certo nella lista delle cose da vedere negli Emirati Arabi.  Qui i visitatori possono esplorare anche l’Al Hisn Fort e il Sharjah Museum of Islamic Civilization, entrambi degni di essere visitati per cogliere almeno un assaggio della tradizione che sempre più sta cedendo sotto i colpi della cultura consumistica e moderna. Come dire: sempre meno arabi e sempre più globalizzati.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Cosa vedere negli Emirati Arabi. A Sharjah si passeggia sul lungomare

La vicina Khalid Lagoon ha una fontana che spara acqua a oltre cento metri d’altezza e per questo è la terza fontana più grande del mondo. Vale la pena visitare anche l’Acquario di Sharjah, situato alla foce della Laguna di Al Khan mentre l’‘Occhio degli Emirati ai margini della città è una ruota gigante che offre una vista spettacolare sul centro e tutto quello che sta intorno.

Tuttavia il monumento più interessate, e il più importante museo dedicato all’arte (se si escludono i giganti Louvre e Guggenheim di Abu Dhabi nei prossimi anni), è il Museo delle arti di Sharjah che ospita una importante e variegata collezione d’arte. Il centro culturale è celebre per la raccolta di  opere di artisti arabi ma curiosamente ci sono anche anche  pezzi importanti di artisti europei che hanno scelto di approfondire la cultura araba. Il museo organizza anche un ricco programma di mostre temporanee durante tutto l’anno.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Cosa vedere negli Emirati Arabi: le montagne di Hajar

Lo abbiamo detto più volte: al primo posto tra i luoghi da vedere negli Emirati Arabi ci sono le esasperazioni moderne di Dubai. Eppure se cercate una via di fuga da questi eccessi è possibile trovarla facilmente: basta spostarsi nell’emirato di Ras Al-Khaimah. Si tratta del territorio che occupa la parte più  settentrionale del paese, circondato in buona parte dalle  possenti montagne di Hajar, che scendono poi bruscamente verso il mare creando un territorio particolare che permette di organizzare escursioni in zone selvagge e non solo desertiche. In più esiste una ricca tradizione archeologica che sta portando alla luce reperti molto antichi: gli archeologici rivelano che questa zona è stata abitata dal 3° millennio a.C. Il museo nazionale Ras Al-Khaimah raccoglie una buona fetta dei reperti e degli oggetti che raccontano  questa lunga storia.

Sebbene gran parte della città sia moderna, dedicate una visita all’area di Jazirat al-Hamra che fotografa come era la  vita pacifica degli Emirati e dei pescatori di perle che li abitavano prima del boom del petrolio della metà del XX secolo.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Cosa vedere negli Emirati Arabi: Fujairah

Anche Fujairah è una città moderna e rappresenta il principale insediamento della costa orientale. L’emirato è separato dal resto del paese  dalla linea frastagliata delle montagne di Hajar e forse è la zona meno visitata dai turisti. Escludendo quelli che sono in cerca di siti per le immersioni.  Sebbene oggi la città  sia un prevedibile  reticolo di grattacieli di uffici e palazzi di acciaio i residenti sono molto orgogliosi del loro passato e hanno svolto attenti lavori di  restauro delle poche attrazioni storiche come  la moschea di Al-Bidyah e il forte di Fujairah  che sono due punti imperdibili durante una visita turistica.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Per molti turisti e visitatori, Fujairah è una piacevole sorpresa che regala  sollievo e relax dopo il trambusto di Dubai. Anche per gli abitanti degli Emirati  è così ed è un luogo amato per un weekend anche grazie alla buona scelta di piacevoli spiagge.   La bellissima costa è l’ideale per le immersioni subacquee e per prendere il sole, mentre la città è una base ideale per esplorare le montagne di Hajar.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Cosa vedere negli Emirati Arabi: e i consigli utili

Gli Emirati Arabi Uniti attirano gli amanti del sole da tutti gli angoli del globo, grazie al fatto che qui il sole brilla tutto l’anno. E le piogge sono rarissime. Il periodo migliore per visitare il paese è tra ottobre e aprile, quando le temperature si aggirano tra i 25 e i 28° C e le acque del Golfo sono perfette per un bagno. Il periodo più caldo dell’anno è durante i soffocanti mesi estivi da giugno a settembre, quando l’umidità può sembrare insopportabile e le temperature possono salire oltre i 45° C. Ed in questo periodo la gente vive al chiuso, protetta dall’aria condizionata onnipresente e a temperature per noi abbastanza gelide. Ecco perché l’abbigliamento a strati è sempre la scelta migliore con una felpa per salvarsi dall’aria condizionata. Ricordatevi un cappello e la crema ad alta protezione: una sola giornata al sole basta per la scottatura.

Cosa-vedere-negli-Emirati-Arabi

Ricordatevi prima di partire per scoprire cosa vedere negli Emirati Arabi che si tratta di  un paese islamico. Le donne straniere possono vestirsi a  proprio piacimento e in spiaggia si indossa il bikini proprio come da noi. Tuttavia coprire le spalle e le ginocchia è un requisito in certe zone. Ma questo vale anche per gli uomini. Nessun problema anche con l’alcol: gli stranieri possono bere negli innumerevoli bar e ristoranti delle città (eccetto che  a Sharjah). Solo qualche problema in più (ma nulla di grave) potreste averlo durante il ramadam.  Ma forse non ve ne accorgerete neppure: qui, fino a poche decine di anni fa si pescavano perle. Ora si costruisce il futuro.

sciare in Val Gardena

Sciare in val Gardena: le piste, gli impianti, le gare e i paesi della valle

delta del mekong

Viaggio nel delta del Mekong: le cose da vedere, i villaggi e le risaie

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!