• vedere a Marbella

Cosa vedere a Marbella in Spagna: il centro storico e il mare

Cosa vedere a Marbella in Spagna: il centro storico e il mare

Un po’ di Inghilterra e un nonnulla di Montecarlo, un assaggio di Francia e una spruzzata di yacht. E’ Marbella in Spagna, a meno di 40 km a sud ovest di Malaga, una distesa di  case di colori sgargianti per le  vacanze aggrappate sulle colline e una serie di imbarcazioni di lusso che dondolano nel porto.  Nulla di strano: per gli anglosassoni Marbella è la migliore località turistica  della Costa del Sol quella con i  ristoranti e i bar più eleganti (e costosi) ma  non solo. E anche, se la città  ha saputo evitare i  peggiori eccessi urbanistici e architettonici delle cittadine più vicine come  Torremolinos, il risultato non è certo quello che doveva essere un tempo, quando questo era un piacevole paese di pescatori, con le case bianche e il mare blu. Ora, se si escludono alcune parti del centro storico, invece quello che salta all’occhio è la infinita scelta di negozi e locali e  ristoranti   bazzicati da pubblico internazionale e mediamente danaroso che si compiace delle ville, dei campi da golf e della vita notturna scatenata.  Ma non pensate troppo male: tutto questo è vero ma di cose da vedere  a Marbella comunque ce ne sono e da qui si può poi partire per scoprire una Spagna apparentemente incontaminata dal turismo più becero e sfacciato. Dove il ritmo della vita è scandito dalla tradizione e dove ci sono ancora, per davvero,  bar con le tapas da esplorare. E di cui innamorarsi.

Marbella in Spagna sulla Costa del Sol

Cosa vedere a Marbella: tutti pazzi per lo shopping

Si pensa a Marbella, luogo di vacanze e turismo trendy, ma poi in realtà i luoghi migliori per lo shopping sono ancora i mercati, che sono un punto focale della vita locale. Marbella ad esempio richiama gli appassionati il lunedì al Recinto Ferial de Arroyo Primero mentre il venerdì vale la pena di visitare il   mercato di antiquariato nella città vecchia. Già: ma cosa comprare?  I migliori acquisti riguardano le ceramiche moresche senza dimenticare l’artigianato andaluso che propone magliette e scarpe di cuoio. I turisti devono aspettarsi di contrattare  duramente. Qui i prezzi sono diversi se sei uno che arriva da lontano (col portafoglio pieno)  o uno che abita e quindi  conosce questi luoghi e le loro regole.

Marbella in Spagna sulla Costa del Sol: dove mangiare e cosa

Marbella, lo abbiamo detto, è una capitale del turismo. Quindi i prezzi non sono e non saranno mai bassi.  Non disperate però: ci sono locali di fish and chips sul lungomare che certo non vi regaleranno esperienze gourmet ma vi riempiranno la pancia.   I bar sulla spiaggia, per esempio,  offrono una discreta offerta di ciò che si trova in un pub con in più una  vista eccellente al tramonto. I bar di tapas sono sempre  una buona scommessa, così come il pesce cucinato secondo lo stile locale che prevede la paella. Una accortezza: se potete evitate di mangiare il novellame di pesce. La natura vi ringrazierà. La zona dei locali di include Ana Marias mentre alcuni post molto frequentati sono  La Notte Piano Bar e il Le Pietre Music Bar. Tra i locali che vale la pena di provare, durante una vacanza a Marbella sono il leggendario Nikki Beach senza dimenticare altri locali come il Dreamers e la Suite del Mar. Volete sognare?  Il Miglio d’Oro di Marbella è il posto giusto per guardare e farsi guardare  con i ricchi e i famosi. Tra cui i membri della famiglia reale saudita.

Marbella in Spagna sulla Costa del Sol

Cosa vedere a Marbella: spiaggia e monumenti

Ovviamente l’attività principale qui è la più semplice: stare in spiaggia e godersi il sole e il mare. Ma per chi non sa stare fermo ci sono molti parchi di divertimenti acquatici. Per la sera poi chi ama l’azzardo può visitare il casinò o fare tardi assistendo a spettacoli di flamenco. I puristi dicono che sono un po’ troppo turistici ma resta comunque uno spettacolo sempre piacevole. In generale però occorre ricordare, cercando le cose da vedere a Marbella, che si tratta di un posto costoso anche paragonato alle altre piccole città della zona e a causa del grande sviluppo turistico ha perso buona parte della grazia e del fascino che aveva una ventina di anni fa quando qui si è cominciato a sviluppare il turismo.

Marbella in Spagna sulla Costa del Sol

Ma dopo tutte queste premesse andiamo a scoprire il vecchio quartiere, la prima destinazione tra quelle da vedere a Marbella. Qui, intorno alla Plaza de los Naranjos ci sono bei palazzi e scorci per capire come si viveva qui nei secoli passati.  In effetti, il centro storico è ancora quello di una tipica città andalusa vicino al mare – con piazze alberate, chiese e case bianche, decorazioni di ispirazione musulmana e strade di ciottoli. Il cuore del  centro è la Plaza de los Naranjos dove si trova il municipio, la fontana rinascimentale del XV° secolo e la Casa del Corregidor  oltre che la chiesa in stile barocco di  Santa Maria. Fu costruita nel 1618 e il suo interno subì  però un rifacimento dopo la guerra civile.Ospita un grande organo che è considerato uno dei più belli della intera Spagna.

Poco lontano, nella piazza de l’Iglesia, si trova la chiesa di Santa Maria de la Encarnacion: la chiesa è bella ma la piazza è splendida con l’ombra profumata dagli alberi da frutta.  E qui è bello riposare. Quindi si deve puntare direttamente verso Las Murallas del Castillo, che custodisce i resti del castello arabo e le mura della città vecchia. Costruito nel X secolo durante il periodo del Califfo, questo castello era un tempo circondato da torri che servivano da vedette. Purtroppo, tutte le torri sono sparite, vittime delle devastazioni del tempo. Attualmente, una parte del castello e le sue mura sono state ripristinate.  Infine, tra le cose da vedere a Marbella non perdetevi la Basilica Vega del Mar che ospita diverse zone di scavo archeologico come è logico visto che la Basilica è fondata sui resti di una chiesa del 4° secolo. Marbella in fondo è antica e si vede: poco distante ci sono anche i resti della bella  villa romana de Rio Verde.

Questo il centro della città. Ma ricordiamo che la costa della Andalusia che si estende da Almeria a Tarifa  è una destinazione molto gettonata tutto l’anno grazie ad un clima sempre piacevole (altrimenti non si spiega perché si chiami Costa del Sol) con una temperatura dell’acqua decisamente elevata anche d’inverno e bellissime spiagge. Il punto di accesso privilegiato per la costa del per raggiungere Marbella è la vivace città di Malaga che è anche la città natale di Picasso e a cui è stato dedicato un interessante museo.  La località turistica più famosa della Costa del Sol è  poi Torremolinos, che conserva alcuni elementi della  Spagna tradizionale e del suo passato anche se ormai  la maggior parte delle strade principali sono  vie pedonali invase da negozi di souvenir e gelaterie.

Cosa vedere a Marbella: come arrivare

L’aeroporto si trova tra Malaga e Torremolinos sulla strada nazionale N340, che collega tutte le città e i  villaggi lungo la costa.  I servizi di autobus collegano le città costiere e le città dell’interno come  Ronda e Granada;  c’è anche il  treno tra Malaga e Fuengirola e un collegamento ferroviario che porta a  Ronda e a  Malaga.

Marbella in Spagna sulla Costa del Sol

più bei rifugi per l'estate sulle Alpi

Guida ai più bei rifugi per l'estate sulle Alpi

Guida alla città di Hoi An in Vietnam

Guida alla città di Hoi An in Vietnam

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora i salumi italiani, il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!