• Isole dell'Egeo nord orientale

Isole dell’Egeo nord orientale: Chios, Lesbos, Samos e le altre

Isole dell’Egeo nord orientale: Chios, Lesbos, Samos e le altre

La terraferma della Grecia è piena di storia, le Cicladi incarnano il mito dell’isola con le case bianche e il mare blu, il Dodecanneso unisce il fascino delle colline sferzate dal meltemi con il retaggio dei mitici Cavalieri di Rodi e delle visioni di San Giovanni nella grotta di Patmos. Insomma, la Grecia, da qualunque parte la guardi ti regala sempre emozioni, sorprese, scorci indimenticabili e mille motivi per andare a viverla. E soprattutto per tornarci anno dopo anno. Ma forse in questo catalogo di meraviglie un posto un po’ più defilato l’hanno ottenuto le isole dell’Egeo nord orientale. Ed è un peccato che sia così perché si tratta di terre bellissime, con caratteristiche tra loro diverse che esprimono con forza l’animo dell’Egeo. Con piccoli tesori da scoprire ogni volta.

Isole dell'Egeo nord orientale

Le isole dell’Egeo nord orientale: l’isola di Saffo

Facciamo partire il nostro viaggio dall’isola di Lesbos, un’isola con una natura forte e con paesaggi sorprendenti, soprattutto verso l’interno. L’isola è conosciuta come il luogo della poetessa Saffo e ha una lunga storia che è facile assaporare vagando tra i borghi e i paesi che attirano un folto pubblico di stranieri, per lo più composto da famiglie e da persone in cerca di vacanze tranquille. L’entroterra è punteggiato da montagne e grandi distese di uliveti e l’agricoltura è una vera ricchezza: Lesbos è famosa in Grecia per l’olio d’oliva di alta qualità che qui si produce, Ma è celebre anche l’ouzo. Un luogo molto bello è Molyvos, un villaggio tradizionale costruito ad anfiteatro sulle pendici di una collina con una vista eccellente sul Mar Egeo e un castello medievale appollaiato sulla in cima.

Le isole dell'Egeo nord orientale

Mytilene è invece il capoluogo e il porto principale. Si trova sulla costa orientale dell’isola, di fronte alle coste della Turchia ed è costruito tra sette bellissime colline verdeggianti che scendono fino al porto naturale. La città ha al centro una parte storica con splendidi palazzi e vecchie case in pietre tra cui si notano siti archeologici che testimoniano il ricco patrimonio dell’isola. E in questa eredità c’è anche una piacevole cucina da assaporare nelle tante  le taverne sul mare.

Le isole dell'Egeo nord orientale

Tra le isole dell’Egeo nord orientale un posto a parte lo ricopre Ikaria che unisce la bellezza del mare e delle vallate con il carattere unico e particolare della sua gente. Che unisce la fierezza degli isolani burberi con la dolcezza di chi sa di possedere un tesoro naturale intorno. Il nome, come è ovvio, ricorda il mito di Icaro che cadde in mare dopo aver osato volare troppo vicino al Sole, è oggi il posto perfetto per una vacanza rilassante adatta a chi non cerca fronzoli eccessivi e stile modaiolo ma piuttosto spiagge con sabbia dorate e acque cristalline dove perdersi per lunghi giornate di sole. Ma anche lontano dal mare non ci si annoia: grazie all’atmosfera assolutamente rilassante e alla presenza di numerosi sentieri si possono raggiungere villaggi tra le valli che hanno mantenuto la loro anima sincera ma anche gole verdi, piccole baie e vigneti. In effetti, il vino è uno dei prodotti locali più popolari e si può provare il vino della casa in tutte le taverne dell’isola. Le vacanze a Ikaria sono perfette per un totale relax in un luogo pieno di energia interiore con una curiosità: gli abitanti di Ikaria mediamente vivono diversi anni più della media europea. Il motivo non si è mai chiarito ma forse poco conta. Quello che vale sapere è che qui si sta bene.

Le isole dell'Egeo nord orientale

Le isole dell’Egeo nord orientale: il posto dei pirati

Preferite le isole piccole che appaiono una provocazione nell’epoca delle vacanze di massa? Allora fate come facevano un tempo i pirati. E puntate su Fourni. Il piccolo arcipelago appartiene alle isole dell’Egeo nord orientale e si trova a sud di Samos e Ikaria. L’isola principale del complesso è appunto Fourni ed è considerato, da chi cerca la mondanità di Santorini o la imponenza della città antica di Rodi una destinazione alternativa, perfetta per escursionisti, campeggiatori liberi e naturisti. In effetti ancora oggi questo piccolo arcipelago appare abbastanza lontano dal turismo di massa e dallo stile frenetico. Tanto che piace a chi cerca belle spiagge e un ambiente piacevole ma senza smancerie. La maggior parte delle attività sono concentrate nel capoluogo ma d’altra parte solo l’isola principale è abitata tutto l’anno.

E ha, comunque, pochi residenti permanenti. L’isola è una buona destinazione per una vacanza dove disintossicarsi da tutto ma per molti è invece la destinazione di una gita di un giorno da Samos e Ikaria visto che in estate ci sono barche giornaliere che partono da Agios Kyrikos, ad Ikaria, e dal porto di Pythagorion a Samos.

isole dell'Egeo nord orientale

Una piccola crociera tra le isole dell’Egeo nord orientale ci porta quindi a scoprire Lemnos, un vulcano invisibile che pare sempre pronto a esplodere. Si tratta di un’isola con qualcosa di misterioso che unisce, appunto, il fascino nascosto di ciò che ribolle sotto terra con l’aspetto rassicurante delle sue coste dove si trovano le dune di sabbia di Ammothines, un Sahara in miniatura di natura selvaggia in mezzo al blu dell’Egeo. Tutto questo su un’isola abbastanza grande ma anche abbastanza remota da non aver visto il turismo devastare spiagge e villaggi. L’isola si distingue quindi per la selvaggia geologia dell’interno e le grandi spiagge sabbiose che tuttavia, lontano da Myrina e Plati, le principali località turistiche, spesso sono assai poco affollate. E in alcuni punti quasi deserte. Questi tratti di costa in alcuni casi sono ottimi per il windsurf, uno sport che si sta gradualmente sviluppando sull’isola negli ultimi anni. Il capoluogo dell’isola si trova sulla costa nord ovest e si chiama Myrina. E’ una cittadina ricca di verde protetta dall’alto dal castello omonimo mentre l’insediamento conquista con i suoi vicoli e le antiche dimore dai tetti rossi. Se si cerca invece la natura occorre non perdere la zona umida di Alyki, una laguna salata costiera sul lato est dell’isola che ospita anche grandi banchi di fenicotteri ed è una zona naturale protetta a livello europeo.

Le isole dell'Egeo nord orientale

Le isole dell’Egeo nord orientale: villaggi e mastice

Se invece di sole e mare senza sosta volete una esperienza un po’ diversa potrete prendere in considerazione l’isola di Chios. Tra le isole dell’Egeo nord orientale si distingue per i suoi borghi medievali persi tra ricche distese di piante e profumati agrumeti. Chios si trova all’estremità orientale del Mar Egeo, molto vicino alle coste turche tanto che qui è attivo un collegamento con  Cesme, un porto vicino a Izmir. E ricordate che i passaggi tra Turchia e Grecia, nonostante la breve distanza, sono assai pochi. Chios è famosa per i paesi sonnacchiosi, la produzione di mastice, i numerosi monasteri e le spiagge appartate nascoste nel verde. Il capoluogo, chiamato anche Chora, è il centro amministrativo, culturale e spirituale dell’isola. Fu ben presto trasformato in una fortezza ma dopo un terremoto terribile, nel 1881, fu ricostruita con uno stile neoclassico che però ora si è un po’ perso anche se resta la mole del castello.

isole dell'Egeo nord orientale

Non può mancare in una guida minima delle isole dell’Egeo nord orientale Samos, leggendario luogo dove nacque Hera e culla del matematico Pitagora. Si tratta di un’isola grande e verdeggiante con belle spiagge e piacevoli villaggi. E’ molto vicina alla costa turca che si vede, in apparenza, a portata di nuotata, frequentando le spiagge di Tsamadou, Psili Ammos e Agios Konstantinos. Qui si trovano anche importanti siti archeologici da visitare tra un tuffo e l’altro senza dimenticare che questa è un’isola in cui il vino è una tradizione. E gli assaggi si sprecano.

isole dell'Egeo nord orientale

Le isole dell’Egeo nord orientale: le spiagge di Thassos

Infine, ultima ma non per importanza, ecco Thassos, l’isola più settentrionale del Mar Egeo, molto vicino alla terraferma. Ideale per vacanze in famiglia e per chi ama uno stile di vita rilassato propone spiagge davvero belle che si oppongono ai villaggi abbarbicati sui monti dell’interno che colpiscono per l’architettura tradizionale con case di pietra, strade lastricate e tetti di tegole grigie. Il paesaggio circostante è ottimo per il trekking con sentieri che conducono a luoghi abbandonati e fascinosi come rovine di castelli e grotte. La visita più interessante è quella all’antica l’antica Agorà ma anche il monastero dell’Arcangelo Michele offre una vista mozzafiato sul Mar Egeo. Non pensate però ad un luogo senza servizi, compiaciuto solo della natura: essendo vicino alla terraferma ha strutture ben sviluppate e nei villaggi di Potos e Skala Potamias si trovano molti hotel anche di lusso. Come dire: la bellezza di queste isole è grande. Ma non per questo si deve trascurare il piacere di una bellezza diversa. E lo spirito dell’Egeo è anche questo.

cose da vedere a Canterbury

Le cose da vedere a Canterbury: la città della cattedrale e dei racconti di Chaucer

Cose da vedere in Camerun

Cose da vedere in Camerun: la capitale, le spiagge e i parchi

Trackback from your site.

Giornalista professionista, è responsabile delle pagine di viaggi e turismo del quotidiano Gazzetta di Parma. Da tempo è convinto che l'unica parte spiacevole di ogni viaggio sia preparare la valigia. Ha scritto - e fotografato - per Panorama Travel, Viaggiando, That’s Italia, Corriere.it, I viaggi di Repubblica, Ilturista.info. Adora il mare della Grecia, le birre belghe, i romanzi americani e le moto tedesche.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Seguici e rimani sempre aggiornato!